venerdì 25 novembre 2011

Ospiti Sgraditi

 
 
Associazione Culturale Plurabelle
 
in collaborazione con
 
 
cnt compagnia nuovo teatro
 
presenta
 
Ospiti Sgraditi
 
 
di Patrizia Schiavo
 
 
“In fondo viviamo nelle stesse città, nelle stesse case…” affermano gli insetti, rivendicando il diritto ad una vita più sana e dignitosa, in un pianeta reso ormai tossico e pericoloso dal comportamento degli uomini.

Lo spettacolo propone in modo ironico e grottesco una rivolta nei confronti della razza umana, colpevole di distruggere il pianeta perché inquina con gas, pesticidi e veleni vari, uccidendo insieme alla natura, uomini e animali. A parlare sono gli insetti, la categoria più numerosa e più varia di tutto il pianeta. Scarafaggi, api, zanzare, farfalle e ragni, che in un ironico alternarsi di situazioni umanizzate, esprimono il loro pensiero  sulla vita, sulla società e soprattutto sugli uomini, “...troppo occupati da altri nobili, altissimi progetti per guardare la varietà meravigliosa che brulica ai loro piedi e vola sopra la loro testa...”.

Gli insetti diventano teste pensanti, ed elevandosi quà e là nella nostra scrittura scenica al rango di politici o rivoluzionari, cercano di colpire la coscienza etica ed ecologica degli uomini per ristabilire l’armonia perduta. Lamentano l’urgenza di imparare a confrontarsi e convivere pacificamente con razze, religioni, culture, tradizioni diverse tra di loro, condividendo la terra che abbiamo, se non vogliamo cadere  tutti in una trappola di violenza, sopraffazione, autodistruzione.

L’attualità ci ha portato a creare un parallelismo tra gli insetti e i cosiddetti “ scarti dell’umanità”, tutti coloro che per motivi diversi vengono considerati inferiori e pertanto sfruttati o respinti. Inevitabile inoltre l’inserimento di alcuni elementi di satira che traggono spunto da fatti e personaggi della nostra grottescamente italica contemporaneità.

SABATO 3 DICEMBRE ORE 18.00

CASA SANTA ROSA - VIA TALARCHIANA (appia Pignatelli)

Info e prenotazioni 339 6717209






 
 





Nessun commento:

Posta un commento